Cosa c'entra l'amore col potere?

    L'amore è potere, o almeno gli somiglia molto. Non si riescono a dare facili interpretazioni al titolo sibillino della raccolta di racconti firmata dallo scrittore nigeriano A. Igoni Barrett, con cui 66thand2nd inaugura una sotto-collana dedicata alle short stories. Il primo testo, La cosa peggiore

    – di Lara Ricci

    L'innovatore conservatore

    La saggistica attuale è in metamorfosi. Uno dei sintomi più immediatamente evidenti è il passaggio dalla forma classica del saggio (misura breve condensata e divagante, stilisticamente suggestiva) alla forma e alla misura del libro, del trattato, o più precisamente della ricerca di tipo accademico.

    – di Alfonso Berardinelli

    Parole e idee dell'italiano scomparso

    Anni fa, nello studio di un medico, mi furono mostrati due grandi contenitori grigi di metallo, ben sistemati dentro un armadio a muro. Servivano a conservare le schede dei pazienti accumulate in oltre cinquant'anni di professione. Su uno c'era scritto: attivi; sull'altro, non attivi. Il secondo -

    – di Matteo Motolese

    L'esilarante vita di una Miss parcheggiata in giardino

    Ha trascurato Alan Bennett, per grazia dei lettori, l'avvertimento che Plauto nel Miles Gloriosus fa a proposito dell'hospes e che la proverbiale saggezza traduce «nell'ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza». Perché far accomodare una vecchia barbona con pretese da gran dama nel proprio

    – di Stefano Biolchini

    Le recensioni

    Alan Bennett, «L'esilarante vita di una Miss parcheggiata in giardino» - 17 luglio 2018

    – di Stefano Biolchini

    Viaggio con dei e poeti tra le onde del mare mitico

    Chi si appresta a passare le prossime vacanze - lunghe o corte non importa - in un'isola greca, magari nel Mar Egeo, non dimentichi di mettere in valigia un libro colto ma leggibile, ricco d'indicazioni letterarie e mitologiche. E' scritto da Giorgio Ieranò, professore di letteratura greca a Trento

    – di Armando Torno

    «La truffa del mare», uno spaccato delle debolezze finanziarie italiane

    "Tutto era come prima, come solo pochi giorni prima ma aveva la sensazione che tutto fosse cambiato". Questo è quello che prova il protagonista, alle ultime battute della storia, un uomo dalla vita all'apparenza un po' oscura che si addentra nei meandri di vicende complesse, giocate sul filo di

    – di Carlo Marroni

    Nella distanza tra noi e i neri c'è l'abisso del nostro straniamento

    «Nella distanza che ci separa da[i neri] c'è tutta la profondità del nostro estraniamento da noi stessi». Nel 1955 il trentunenne James Baldwin scriveva questa frase, come se fosse bianco, in Notes of a Native Son, la sua prima raccolta di testi non narrativi. Raccolta che lo fece apprezzare da

    – di Lara Ricci

    Qui batte di nuovo il cuore oscuro del Novecento

    E così La ragazza con la Leica, di Helena Janeczek, ha vinto lo Strega 2018, nel sollievo generale dei mass media: perché una scrittrice torna a vincere dopo quindici anni, e perché la pubblica Guanda, a spezzare il monopolio dei grandi marchi. Sollievo senza stupore: nello scegliere la cinquina i

    – di Gianluigi Simonetti

    Per un umanesimo animale

    Ci sono scienziati umanisti come Edward O. Wilson che rimproverano alla letteratura di mantenere una prospettiva esclusivamente antropocentrica (si veda l'articolo di Nicola Gardini sulla Domenica del 1 aprile scorso, ndr.). A un'opinione simile si può controbattere affermando che la letteratura si

    – di Nicola Gardini

    Michel de Nostredame, una manna per l'editoria

    C'è un autore sul quale è stato detto di tutto e anche il contrario di quanto forse lui stesso ha pensato: Nostradamus. Il numero dei libri che lo riguarda aumenta continuamente e le interpretazioni delle sue profezie, a quasi mezzo millennio dalla scomparsa, possono riempire diverse biblioteche.

    – di Armando Torno

    L'Eneide al tempo di Dante

    Immaginiamo di eliminare tutti i volgarizzamenti dal repertorio della letteratura italiana delle origini. Che cosa rimane, cioè come si ridefinisce, dopo questa sottrazione, quel repertorio?

    – di Claudio Giunta

    L'universo in dizionario

    Jean Pruvost è "chroniqueur de langue" alla radio, professore universitario e responsabile di un laboratorio del Cnrs francese, oltre che direttore editoriale della prestigiosa casa editrice Honoré Champion di Parigi. Soprattutto Pruvost è uno dei più noti collezionisti di dizionari che ci siano al

    – di Armando Torno

    L'adolescenza tra terra e mare

    «Si danno appuntamento in fondo alla curva, dopo Malmousque, dove la corniche ricompare sopra il litorale, via rapida incisa tra terra e mare, limitare d'asfalto. Lunga e stretta segue la costa e al tempo stesso cinge la città, ne contiene gli eccessi, congestionata nelle ore di punta, scorrevole

    – di Lara Ricci

    Daria Bignardi: «Ho imparato a prendere in giro la mia ansia»

    Il titolo è sicuramente di impatto e probabilmente molti scrittori, aspiranti tali o semplicemente compilatori di diari personali si saranno mangiati le mani pensando che quello, sì, sarebbe stato il titolo perfetto per la propria opera. Effettivamente "Storia della mia ansia" potrebbe essere il

    – di Alessandra Tedesco

    Niente carne, siamo greci!

    Cominciamo da questa frase: "L'essere razionale ha il primato, mentre il bestiame e tutto ciò che è generato dalla terra nasce per essere usato dall'uomo". Oggi potrebbe proferirla il proprietario di una catena di negozi alimentari, in realtà risale all'antica scuola filosofica degli stoici. Le

    – di Armando Torno

I più letti di Letteratura