ArtEconomy24

Alphabet N, 2013.

Alphabet N, 2013.

Richard Deacon  1949, Bangor (Gran Bretagna)

Alphabet N, 2013
Alphabet N, 2013

Tecnica: Acciaio inox sabbiato, 142 x 230 x 5 cm.
Stima: 55.000 £ (81.474 €).
Courtesy opera: Galerie Thaddaeus Ropac, Copyright Ken Adlard.
Archivio: Sito dell'artista: www.richarddeacon.net
Catalogo ragionato: Non esiste. La pubblicazione più recente è «Richard Deacon About Time», Kerber Verlag, novembre 2017.
In galleria: È rappresentato da varie gallerie tra cui Thaddaeus Ropac, Lisson Gallery e Marian Goodman Gallery.

Quotazione: L'aggiudicazione più recente è 62.500 $ per Coat, 1990, 180,3 x 210,8 x 121,9 cm, plastica, da Phillips a New York, il 20 settembre 2016, da una stima di 20-30.000 $. I passaggi in asta di sculture sono 44 di cui 34 vendute (77%). In galleria (Ropac) i prezzi vanno da 50.000 a 250.000 £(Iva esclusa). Le sculture più piccole (più recenti) vanno da 25.000 a 55.000 £ (Iva esclusa).
Top-price: 146.120 $ per You, 130 cm, legno, indumenti e resina, da Sotheby's a Londra, il 15 luglio 2008.

Commento:
Nato nel Galles, Deacon vive e lavora a Londra. Vincitore del Turner Prize nel 1987, realizza sin dagli anni ’80 sculture dalle forme apparentemente astratte, che esplorano la natura degli opposti: la rigidità e la forza, l'organico e il geometrico, la grazia e l’imbarazzo. Le forme delle sculture fluttuano avvicinandosi all'anatomico, suggerendo allo spettatore forme riconoscibili o organiche senza mai essere completamente familiari. Utilizza diversi materiali tra cui la ceramica, l’acciaio inox, il legno, il marmo. Ha partecipato a Documenta nel 1997 e a Sculpture Projects Münster nel 1997. Le sue opere sono alla Tate, al Centre Pompidou, al Reina Sofia e al MoMA. (M.A.M.)