Domenica

Dossier L’opera in breve

Dossier | N. 6 articoliLa Prima della Scala

L’opera in breve

(Brescia/Amisano - Teatro alla Scala)
(Brescia/Amisano - Teatro alla Scala)

Quadro primo
Castello della signoria dei conti di Coigny
Alla vigilia della Rivoluzione francese, la nobilt continua a condurre la sua solita vita. Al castello di Coigny sono in corso i preparativi di una festa. Il giovane domestico Carlo Grard, che vede il vecchio padre impegnato in un duro lavoro, manifesta il suo disprezzo per i nobili, compiangendo la sorte degli umili. Giungono la contessina Maddalena, di cui Grard segretamente innamorato e gli invitati, per nulla turbati dalle notizie dei disordini che giungono da Parigi. Tra gli ospiti presente il giovane poeta Andrea Chnier. La contessa di Coigny lo sollecita a improvvisare dei versi, ma Chnier declina l'invito; alle parole di scherno della contessina e degli altri invitati, il giovane risponde difendendo con forza i suoi ideali e invitando a rispettare un sentimento gentile come l'amore, pur nella decadenza morale della societ. Maddalena colpita dalle sue parole. Mentre gli ospiti si preparano alla danza, la festa interrotta da un gruppo di straccioni, che Grard ha introdotto nel castello. La contessa rimprovera il suo domestico per l'irruzione; questi, per tutta riposta, si strappa di dosso la livrea e se ne va, portando il padre con s. La festa riprende: gli invitati danzano la gavotta.

Quadro secondo
Parigi, un giorno di giugno del 1794
A Parigi, all'epoca del Terrore, Chnier sospettato dal governo rivoluzionario e sorvegliato da un “Incredibile” agli ordini di Grard, che nel frattempo divenuto uno dei capi della rivoluzione. Una donna misteriosa scrive da tempo al poeta, sollecitando il suo aiuto: la contessina Maddalena, che ha perduto la madre uccisa dai rivoluzionari ed costretta a vivere nascosta. Chnier invitato dall'amico Roucher, che riuscito a trovargli un passaporto, a fuggire per evitare l'arresto; ma il poeta, pur consapevole del pericolo, vuole prima scoprire l'identit della sconosciuta. L'antica cameriera di Maddalena riesce a trasmettere a Chnier un messaggio, con il quale la contessina gli d appuntamento per quella sera stessa. I due giovani si incontrano e Chnier riconosce Maddalena, che nel frattempo ha perduto la vecchia alterigia ed molto cambiata. Tra i due si accende l'amore. Ma Grard, avvertito dall'Incredibile, li sorprende e ingaggia un duello con Chnier, che lo ferisce gravemente. Grard invita generosamente il rivale a fuggire portando con s la donna amata, prima che lo sorprendano i rivoluzionari dai quali ricercato; ai soccorritori, dichiara di non conoscere l'uomo che lo ha assalito.

Quadro terzo
Prima sezione del Tribunale rivoluzionario
La Francia minacciata: il sanculotto Mathieu chiede ai cittadini soldati e denaro per le spese di guerra. Le sue parole suscitano scarso entusiasmo; invece Grard, guarito nel frattempo dalla ferita, accende la folla con i suoi discorsi patriottici. Madelon, un'anziana cieca, gli affida l'unico, giovanissimo nipote perch vada sotto le armi. Mentre dall'esterno arriva il canto della Carmagnola, l'Incredibile informa Grard che Chnier stato arrestato. Grard, invitato a firmare l'atto d'accusa, esita in preda al rimorso per un atto cos vile; ma infine inserisce il nome del poeta nella lista degli accusati. Maddalena gli offre se stessa in cambio della vita di Chnier: Grard, commosso, le promette che far di tutto per salvare il giovane. Ritratta la denuncia e difende Chnier con foga in tribunale, ma ci non basta ad evitare al poeta la condanna a morte.

Quadro quarto
Cortile delle prigioni di San Lazzaro
Chnier riceve la visita di Roucher mentre scrive i suoi ultimi versi, che legge all'amico. Dopo che i due si sono separati giunge Maddalena, che con l'aiuto di Grard ha potuto ottenere un colloquio con il prigioniero. La giovane corrompe il carceriere perch le consenta di sostituirsi a un'altra prigioniera, una madre condannata alla pena capitale. Grard si allontana, per recarsi da Robespierre e supplicarlo di salvare la vita di Chnier. Rimasti soli, Chnier e Maddalena si fanno coraggio e vanno incontro con dignit al loro destino:
all'alba salgono sul carro dei condannati e si avviano, abbracciati, al patibolo.

(Dal programma di sala e per gentile concessione del Teatro alla Scala)

© Riproduzione riservata